Bertolt Brecht : “Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente”





Non mi piace pensare che esiste l’ingiustizia della legge, non mi piace perché è dura da digerire, mi rendo conto che spesso e volentieri si perde traccia degli eventi perché non sono più sensazionali e solo grazie alla diretta conoscenza delle persone coinvolte verrai a sapere che quella storia non è finita così. Ma…………..






“ Non c’è niente di più profondo di ciò che appare in superficie “




Pino Ciampolillo




sabato 17 gennaio 2009

NON VOTIAMOLI ALLOGGI E ELEZIONI




LA CASTA DI ISOLA DELLE FEMMINE
Le risorse economiche della Comunità utilizzate "sprecate" per creare consenso attraverso PROGETTI che non vedranno mai la luce del sole

ISOLA DELLE FEMMINE CONSULENZE ELEZIONI ED ELETTI

Il GEOLOGO DOTTOR CUTINO MARCELLO
Correva l'anno 2001 e l'estate era prossima a venire quando l'attuale Capogruppo Consiliare di “Isola per Tutti” e Presidente della Commissione Ambiente del Consiglio Comunale di Isola delle Femmine, presenta una richiesta di liquidazione a saldo delle competenze professionali per gli studi di indagini geologiche e geomorfologiche relativi al progetto di massima di 36 alloggi popolari da realizzare in Via Libertà in Isola delle Femmine.

L’incarico gli era stato affidato nel lontano 1997 con regolare delibera di Giunta.
La Giunta era guidata dal Sindaco STEFANO BOLOGNA ,
mentre il Professore PORTOBELLO GASPARE ricopriva la carica di Assessore
e il Signor AIELLO PAOLO aveva la carica di ViceSindaco.

Del progetto di massima per la costruzione dei 36 alloggi popolari erano stati
incaricati oltre al DOTTOR MARCELLO CUTINO come GEOLOGO l’Arch LICATA ANDREA e l’Ing Mario Lupo.

Nel mese di Giugno al DOTTOR CUTINO MARCELLO viene determinata la liquidazione della parcella in lire 8.192.985 (bei tempi! Si parlava ancora di LIRE. Allora si che aveva il suo VALORE! nevvero?) il responsabile del settore X Ufficio Tecnico era Ing Usticano Francesca ed il responsabile del procedimento risultava essere il geom Dionisi Santo, l’attestazione della copertura finanziaria è stata certificata dal Rag Fontanetta Biagio.

Anche se a distanza di anni non vorremo che i nostri AMICI si ritrovino nella stessa situazione di Gianni (del film C’eravamo Tanti amati) "Quando, dopo tanti anni si ritrovano, Gianni non ha il coraggio di dire agli amici che è ..."
No! Non siamo affatto scandalizzati dalla sacrosanta liquidazione della PRESTAZIONE offerta dai professionisti.
Dobbiamo però confessare di essere veramente arrabbiati!
Siamo stanchi di girare Isola delle Femmine in lungo e in largo all'affannosa ricerca dei 36 alloggi popolari, ad oggi non siamo riusciti a trovarli.

Abbiamo chiesto informazioni persino alla Polizia Municipale niente non ne conoscevano l'ubicazione di questi 36 alloggi popolari.
Siccome siamo dei testardi ci siamo finalmente decisi a rivolgerci all'Ufficio Tecnico Comunale di Isola delle Femmine, in attesa del funzionario momentaneamente fuori stanza, i nostri occhi cadono su una cartellina posata sulla scrivania "ISTRUTTORIA RICHIESTA VARIANTE DEI 50 APPARTAMENTI DELLA CALLIOPE".

Strano!
Ma non si tratta di quegli appartamenti costruiti su verde agricolo?
Chiede ad alta voce Totò.
Guarda se ben ricordo vi è stato una variazione della destinazione d'uso.
A si! Adesso ricordo, è successo quando è intervenuto il Commissario ad acta.

Ma scusate tanto.
Perchè chiedono solo adesso la variante su tutti e 50 alloggi, visto che sono stati già ultimati?
Sembra addirittura qualcuno ci abi.............
La frase viene interrotta dal sopraggiungere in stanza del funzionario dell'Ufficio Tecnico a cui facciamo la classica domanda:
"a Isola delle Femmine dove sono ubicati i 36 alloggi popolari?".
Come al solito la risposta risulta essere: "non conosciamo l'ubicazione dei 36 alloggi popolari".
(non sappiamo se in effetti conosce gli atti relativi ai 36 alloggi popolari, visto che il funzionario non è un dipendente del Comune di Isola delle Femmine, bensì un Consulente del Sindaco, appena nominato. Forse all'epoca svolgeva l'attività di libero professionista).

Bando alle ciancie, non facciamoci distrarre, non perdiamo di vista i nostri 36 alloggi popolari.
All'Ufficio Tecnico Comunale ci hanno consigliato di consultare le cartine del Nuovo Progetto del Piano Regolatore Generale redatto dall'Arch Aliquò.
Con nostra grande sorpresa, nella presa visione delle cartine del NUOVO PIANO REGOLATORE, non vediamo i 36 alloggi popolari calati sul territorio.

GRANDISSIMA sorpresa notiamo anche che di TUTTE le nuove costruzioni degli ultimi anni non se ne trova TRACCIA.
Ci siamo scambiati degli sguardi di sbalordimento e senza proferir parola abbiamo abbandonato gli uffici comunali.

Mentre scendiamo le scale del Municipio incontriamo il CONSULENTE che ci chiede se riusciamo a pubblicargli la smentita alla smentita che gli aveva fatto il Sindaco a proposito di quella brutta storia del Pet-coke.
Ci diciamo:"chi lo capisce è bravo. Perchè si smentiscono?"
Fuori dal Comune qualcuno di noi esclama:
"Peppi togliamoci mano che è meglio per tutti. Qui qualcuno bara........".
(confesso la parola bara in quel momento l'ho associata a morte, la parola morte l'ho associata a cimitero, la parola cimitero mi ricorda il "progetto ampliamento del cimitero" ma questa è un'altra storia la racconteremo nei prossimi giorni)

Totò che ha la capacità come al solito di interrompere i miei pensieri, chiede: "Chi è quel Signore con cui parlavi sulle scale del Municipio?”
E’ il Consulente del Sindaco Professore Portobello.
Consulente per l’acqua potabile e per gli scarichi reflui oltre che per l’ambiente, inoltre il Consulente è componente del nucleo di valutazione dei funzionari, dei dipendenti e dei CONSULENTI.

E in maniera occasionale gli è stato affidato l’incarico, (dietro parere favorevole del Consulente dell'Ufficio Tecnico che Lui Consulente ha valutato) di “mantenere i valori dell’acqua potabile e degli scarichi reflui.

L’incarico “occasionale gli è stato affidato perché Una DITTA AMBIENTE E SICUREZZA
(che per caso ha sede nella stessa città, nella stessa via allo stesso numero civico, lo stesso numero telefonico cambia solo l'ultimo numero del fax, del Consulente)ha effettuato dei campionamenti fuori norma.

Il solito Totò obietta “ma non vi è un chiaro e ripetuto conflitto di interessi?
Gli rispondo! Ma va! Mica è BERLUSCONI!
Ma adesso finiamola di distrarci e torniamo ad occuparci dei 36 alloggi popolari, dobbiamo assolutamente scoprire ove sono ubicati.
Noi siamo duri abbiamo la testa di coccio non soddisfatti delle informazioni sin qui ricevute, tentiamo di chiedere in giro se qualcuno è a conoscenza del luogo esatto ove sono ubicati i 36 alloggi popolari.
NIENTE nessuno è stato in grado di dirci dove sono ubicati i 36 alloggi popolari.

Per la verità qualche cittadino ci ha confermato di aver sentito parlare di questi 36 alloggi popolari infatti sembra che al Comune era stato istituito un Ufficio per la raccolta delle domande per avere assegnato la casa. "
Si! Ricordo con precisione si era sotto le elezioni, per la verità dopo le elezioni nessuno più ha parlato dei 36 alloggi popolari".

Qualcuno con cui abbiamo parlato ci racconta che Lui personalmente si era recato in Municipio per compilare la domanda ed aveva parlato con l'impiegato addetto.
Sottovoce la signora aspirante all'assegnazione della casa ci ha confessato che ha anche votato per........"Mi ha garantito che........" "Per me per i miei figli la casa è una cosa importante per questo noi abbiamo votato "Antonio"...."
(tratto dal film di Totò Vot'Antonio)

A questo punto ci chiediamo: Che non Sia una BUFALA, come quella di Totò che vende la fontana di Trevi?
Stremati, assetati, affamati e soprattutto sconsolati, ci avviamo ognuno verso la propria abitazione e per strada, prima di lasciarci, incontriamo il "Barbone" (sembra che dopo esser stato definito Ponzio Pilato in paese abbia iniziato ad odiare acqua e sapone) da qualcuno considerato SAGGIO, che ci dispensa una delle sue solite pillole di saggezza: "Ragazzi! Voi dovete sapere che non dovete sapere"


La Rinascita a Isola delle Femmine

www.isolapulita.it

ALLOGGI ????????????: DETERMINA N 30 DEL 15.6.2001 DI LIQUIDAZIONE GEOLOGO CUTINO MARCELLO



ALLOGGI ??????: IL COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE SU RICHIESTA DELLA CORTE DEI CONTI TRASMETTE DETERMINE DI LIQUIDAZIONE ARCH LICATA ANDREA E ING LUPO MARIO 17 FEBBRAIO 2004
ALLOGGI ????: DETERMINA DI PAGAMENTO 14 DEL 2001 DEL X SETTORE ING USTICANO A FAVORE ING LUPO MARIO E ARCH ANDREA LICATA PER LA REALIZZAZIONE DI 36 ALLOGGI POPOLARI DA REALIZZARE IN VIA LIBERTA'









ALLOGGI ?????????: IL SOTITURO PROCURATORE GENERALE DR.SSA LA PORTA ADRIANA 28 GENNAIO 2004 SCRIVE AL COMUNE DI ISOLA INTROIETTATA IL 2 FEBBRAIO 2004 PROT 1179
A PROPOSITO DELLE LIQUIDAZIONI COMPETENZE PER PROGETTAZIONE 36 ALLOGGI POPOLARI
(Istruttoria V1999/05026/LAP


ALLOGGI ???????????:DELIBERA GIUNTA ALLA PRESENZA Sindaco Bologna Stefano Assessori Portobello Gaspare Rubino Antonino Lucido Salvatore delibera 151 12.12.2000
modifica ed integrazione incarico Arch Licata e Ing Lupo progettazione 36 alloggi popolari





ALLOGGI ????????: Delibera Consiglio Comunale 99 22.12.2000 presenti sindaco Stefano Bologna Vice Sindaco Aiello paolo Assessori: Portobello Gaspare Rubino Antonino Presiede Cataldo Erasmo Consiglieri Micali, Sansonini, Cutino Maria Grazia, Virga Maria, Nevoloso, Favaloro, Lo Piccolo, Palazzolo,ASSENTI i consiglglieri opposizione. LOCALIZZAZIONE INTERVENTO COSTRUTTIVO IN VARIANTE AL VIGENTE P.R.G. PER L'INSEDIAMENTO DI 36 ALLOGGI POPOLARI ARCH LICATA, ING LUPO GEOLOGO CUTINO






http://www.isolapulita.it

RESPONSABILITA’ di Persona di Padre di Uomo di Politico
http://isolapulita.blogspot.com/2009/01/responsabilita-di-persona-di-padre-di.html#links

NON VOTIAMOLI Elezioni e Promozioni
-http://isoladellefemminedaliberare.blogspot.com/2009/01/elezioni-e-promozioni.html
-http://ciampolillopinoisoladellefemmine.blogspot.com/2008/02/notificato-al-sindaco-larticolo-28-da.html#links
-http://ciampolillopinoisoladellefemmine.blogspot.com/2008/03/la-delegazione-trattante-la-gestione.html#links
-http://ciampolillopinoisoladellefemmine.blogspot.com/2008/02/dipendenti-straordinari-liste-elezioni.html#links
-http://ciampolillopinoisoladellefemmine.blogspot.com/2008/02/blog-post_10.html#links

NON VOTIAMOLI: ALLOGGI ED ELEZIONI
http://liberaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/01/alloggi-e-elezioni.html


NON VOTIAMOLI Sindaci ex Sindaci e futuri Sindaci, Assessori ex Assessori e futuri Assessori, Consiglieri ex Consiglieri e futuri Consiglieri
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/01/lobbisti-assessori-burocrati-i-sette.html

NON VOTIAMOLI: sugnu sciarriati ma sugnu sempri d'accordi
http://isolapulita.blogspot.com/2008/03/interrogazione-del-partito-democratico.html

NON VOTIAMOLI La sfida di Isola delle Femmine
http://isoladifuori.blogspot.com/2009/01/la-sfida-di-isola-delle-femmine.html


L'AFFAIR DELLA CALLIOPE Ex Amministratori beneficiari di appartamenti?
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/blog-post_12.html

Ato rifiuti rischio 107 licenziamenti
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/01/ato-rifiuti-rischio-107-licenziamenti.html

Raddoppio ferroviario palermo punta raisi
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/01/raddoppio-ferroviario-palermo-punta.html

I miracoli dei dirigenti pubblici in Sicilia
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/01/i-miracoli-dei-dirigenti-pubblici-in.html

Una tragica situazione in Palestina.
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/01/una-tragica-situazione-in-palestina.html

Svoltosi a Palermo i funerali di Marco Maiorana
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/01/svolti-palermo-i-funerali-di-marco_3764.html

ARCHIVIAZIONE procedimento per art 340, 479, 595, c.p. e art 13 legge 47 del 1948
http://isolapulita.blogspot.com/2009/01/con-ordinanza-del-16122008-il-gip-del.html

MESSAGGIO FINE ANNO PRESIDENTE GIORGIO NAPOLITANO
http://la-rinascita-a-isola-delle-femmine.blogspot.com/2008/12/messaggio-di-fine-anno-del-presidente.html#links

ITALCEMENTI NUOVA ALLARMANTE FUMATA
http://isolapulita.blogspot.com/2008/12/httpwww.html#links

Dalla Italcementi di Isola delle Femmine ci giungono gli auguri di Buon Natale
http://isolapulita.blogspot.com/2008/12/un-buon-natale-ci-arriva-dallo.html#links

0) Oggi in diretta da Palermo IO SONO SAVIANO da Palermo Napoli Milano Roma Cagliari Messina 20 dicembre la diretta
http://ciampolillopinoisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/io-sono-saviano-da-palermo-napoli.html#links

1)L'AFFAIR DELLA CALLIOPE: Ex Amministratori locali coinvolti in una storia di appartamenti?
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/blog-post_12.html

2)Delocalizzare le AZIENDE INSALUBRI Funzioni del Sindaco
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/la-bertolino-chiede-la-delocalizzazione.html

3)Amianto a Isola delle Femmine! Che fare? di Fabio Solina
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/amianto-isola-delle-femmine-che-fare.html

4)ITALCEMENTI Monselice Nuova ALLARMANTE fumata da....
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/monselice-nuova-allarmante-fumata-da.html

5)Risposta del Ministro Prestigiacomo all'interrogazione dell'on Siragusa
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/l-ha-approvato-la-riforma-dei-dip.html

6) La storia di una ranocchia
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/11/blog-post_21.html


7)La scomparsa dei Maiorana: gli imprenditori di Palermo rintracciati in Spagna
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/avvistati-in-spagna-i-maiorana.html

8)Italcementi, proclamato lo stato d'agitazione
http://isolapulita.blogspot.com/2008/12/italcementi-proclamato-lo-stato.html#links


9) Neoplasie infantili in aumento
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/aumento-delle-neoplasie-infantili.html


10) Amministratori accusati di tentata concussione sul caso Oikothen
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/amministratori-accusati-di-tentata.html


11) NO AL PET-COKE SI ALLA RICONVERSIONE
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/no-al-pet-coke-si-alla-riconversione.html

12) CROMO ESAVALENTE 6692 mg/kg A ISOLA DELLE FEMMINE e il SINDACO NICCHIA
http://isolapulita.blogspot.com/2008/11/cementifici-petcoke-rifiuti-diossine.html#links

13) Statistica Malattie e Forme Tumorali manifestatesi negli ultimi 25 anni a Isola delle Femmine
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/statistica-malattie-e-forme-tumorali.html

14) IL DIRITTO ALLA MIGLIOR CURA DISPONIBILE
http://isoladellefemminelibera.blogspot.com/2008/12/il-diritto-alla-miglior-cura.html

15) LE ACQUE D'ORO DI ISOLA DELLE FEMMINE Il controllo controlla il controllore?
http://ciampolillopinoisoladellefemmine.blogspot.com/2007/08/blog-post.html

16)Autocertificazione per la richiesta del Bonus famiglia
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/autocertificazione-per-la-richiesta-del.html

17) Morti sospette per rifiuti tossici alla facolta' di farmacia di Catania
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2008/12/catania-silenzio-di-tomba-sul.html

18) Lottizzazione Lo Bianco
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/01/lottizzazione-lo-bianco.html

19)ELAUTO ufficio tecnico comunale prg parcheggio pubblico
http://isolapulita.blogspot.com/2008/09/blog-post_02.html#links

10 commenti:

Enrico ha detto...

A Isola delle Femmine da anni si parla di potenzialità turistiche, di mare, di borgo marinaro, di cultura , tradizioni popolari ecc. ecc. … parole solo parole…
Noi a Isola delle Femmine l’unica realtà industriale e per giunta inquinante che abbiamo è la Italcementi, noi giovani non abbiamo uno straccio di lavoro, ma sono certo che abbiamo tante idee che possono fruttare più delle fabbriche.
IN POCHE PAROLE OCCORRE ESSERE CREATIVI
Il problema di Isola delle Femmine è che soldi ne girano in gruppi e clan ben ristretti, e non siamo in grado di farli arrivare nemmeno da fuori.
I più semplici trasportatori di ricchezza sono i viaggiatori, o i turisti.
Isola delle Femmine non ha le strutture e i servizi in grado di attrarre turisti e viaggiatori.
Al nostro Paese servono iniziative eclatanti idee progetti per attrarre capitali e quindi strutture e quindi TURISTI e quindi sviluppo.
A Isola delle Femmine siamo tanti giovani
Mettiamoci in gioco.
Portiamo idee pazze
Tu sei giovane.
Non ascoltiamo la voce delle pecore e dei pecoroni, diamo uno scossone a questi politicanti affaristi e iniziamo con il piede giusto!!
Idee pazze!!! folli!! grandi!!
Idee Pazze!!!
Idee Grandi!!
Tiriamo fuori la nostra creatività!
IL FUTURO E’DEI GIOVANI, IL PASSATO E’ TROPPO VECCHIO.

Gabriele ha detto...

Ho appena finito di vedere la cerimonia di insediamento del Presidente Obama, ho ascoltato il suo discorso di insediamento, ebbene mi ha entusiasmato.
Ha entusiasmato la sua capacità di entusiasmare, la sua capacità di saper entusiasmare, la sua capacità di responsabilizzare, la sua capacità di coinvolgere e di colpire al cuore ed ai sentimenti di milioni di persone. C’è veramente da essere invidiosi!
Mi chiedo può succedere solo in America una simile “rivoluzione”?
Vi prego seguitemi per un attimo!
Sedetevi!
Chiudete gli occhi!
Immaginate per un attimo!
Stefano Bologna trasformato in un piccolo Obama, oppure un Portobello o se volete un Cutino e perché no un Riso Napoleone (anche se è bianco di pelle). No neanche se pensate a un Cataldo o un Rubino.
Che tristezza non aver un OBAMA di Isola delle Femmine!
A questo punto torno al mio televisore e continuo a sognare di essere in America.
Gabriele

Remo ha detto...

Concordo pienamente con ciò che esponi Gabriele, su una cosa non concordo sul fatto che ritorni a sognare davanti al televisore.
Tu sai meglio di me che se noi Cittadini continuiano a sognare i Signori Bologna Portobello Cutino Rubino e quanti altri ci vuoi mettere, continuano a portare Isola delle Femmine nel baratro.
Dobbiamo darci da fare abbiamo la forza per reagire. Come dice appunto Obama che tu citi tanto
“Il mondo è cambiato, siamo noi che dobbiamo cambiare”.
Abbiamo un grosso vantaggio rispetto ai nostri politicanti: loro sono troppo attaccati alla loro voglia di potere, ai soldi al loro egoismo. Loro sanno benissimo che cambiare vuol dire “svestirsi” rinunciare, loro al massimo sono disponibili a cambiare casacca, sono disponibili al trasformismo.
Remo

Vassallo Giovanni ha detto...

Il Sindaco di Isola delle Femmine il Consiglio Comunale e la Italcementi

Ritengo che le conclusioni del Consiglio Comunale sulla vicenda della ordinanza sul divieto di transito, degli autocarri carichi di pet-coke destinati allo stabilimento della Italcementi, per le vie cittadine di Isola delle Femmine, evidenzino come il Sindaco non voglia assumersi alcuna responsabilità di azione tendente a contrastare l’azione inquinante della Italcementi.
L’impressione che ne ho ricavato che il Sindaco di Isola delle Femmine sia rimasto in una posizione attendista , con il preciso intento di influire sulle decisioni del Consiglio Comunale e non assumersi alcuna responsabilità che peraltro la legge gli affida.
Ma il sindaco di Isola delle Femmine si rende conto che l’azienda a cui è destinato il pet-coke risulta essere classificata dal ministero tra le aziende insalubri di prima classe: di questa categoria fanno parte le attività che devono essere tenute lontano dai centri abitati,
mentre a Isola delle Femmine?
L’Italcementi è inserita in una zona ad alta protezione ambientale, una sottoposta a vincoli paesaggistici e soprattutto nei pressi di una area residenziale a pochi metri dalla piazza di Isola delle Femmine.
Già lo scorso anno il sindaco di Isola delle Femmine intervenendo all’assemblea dell’unione dei comuni aveva riferito che l’ARPA gli aveva comunicato dei dati da dove risultava una situazione ambientale preoccupante.
La stessa ARPA nel mese di ottobre dello scorso aveva comunicato i risultati delle analisi effettuate su polvere di petcoke da dove di evince la presenza di circa 7gr di cromo esavalente, gli esperti riferiscono che a fronte di queti dati va effettuata immediatamente un’azione di bonifica con conseguente “evacuazione”
Comprensibile la preoccupazione che le elezioni amministrative a Isola delle Femmine sono vicine e quindi non bisogna scontentare nessuno.
Però non potete scherzare con la nostra salute e non potete certamente continuare a non assumervi le responsabilità che la legge vi affida.
Vassallo Giovanni

Maria ha detto...

E' da diversi anni che sento parlare del vostro comitato isola pulita chje vi interessante di ambiente e in particolare della cementeria di isola delle femmine e dei danni che arreca alla salute di tutte le persone che lavorano.
Nella nostra famiglia abbiamo diversi parenti che lavorano alla cementeria sappiamo solo che in questi ultimi anni non sono riusciti a stare due mesi in salute, cosa sia non lo sappiamo.
Diversi amici di mio marito purtroppo, non ci sono più il male del secolo purtroppo li ha colpiti.
Le colpe?
I colpevoli?
E tutto questo per guadagnare un tozzo di pane?
Nel vale la pena?
Vi è una possibilità di produrre cemento calce calcestruzzo senza danneggiare le persone che lavorano o gli abitanti del paese.
Non so se se ne rendono conto dei più indifesi i bambini.
Facciamo qualcosa se non altro per i nostri figli.
Da quando ho letto di voi ho iniziato aa accendere una candela, la candela della speranza, per un domani migliore.
Buon Lavoro
Maria R

stefano ha detto...

NON SONO CREDIBILI NON VOTIAMOLI

Il professore Portobello ama ripetersi

La battaglia a parole per intestarsi l’iniziatriva di intitolare una piazza al Papa scomparso vedi confrontarsi il Sindaco Portobello con il suo gruppo Isola per Tutti e dall’altra il gruppo Insieme con a capo il Consigliere Rubino.

Tante parole Tante delibere e poi! Nulla di fatto! Non se parla più.

Alla memoria di Mariolina consigliere comunale per il gruppo a cui appartiene il Sindaco Portobello, la consigliera Cutino, pubblicamente in seduta del Consiglio Comunale, propone di intitolare a Mariolina una via o forse una piazza o forse…..
L’intero Consiglio Comunale condivide l’iniziativa.

Tante Parole Tante delibere e poi! Nulla di fatto! Non se ne parla più.

IL professore Portobello Sindaco del nostro paese al sopraggiungere delle notizie sul disastro aereo dove perse la vita il nostro concittadino Domenico Riso ebbe a dichiarare :

''A lui intitoleremo una strada o un premio culturale''
e ancora "
"Valuterò - ha aggiunto Portobello - con il Consiglio comunale quale sia il modo migliore per onorarne il ricordo. Penso all'intitolazione di una strada o ad un premio culturale, anche perché Domenico era una persona molto colta".

Tante parole tante promesse e poi! Nulla! Non se ne parla più.

E’ proprio vero! Passata la festa, gabbatu lu santu

Parole Parole Parole

Non VOTIAMOLI!

Stefano

Bartolo ha detto...

Non è mia abitudine comprare la rivista Cronaca Vera. Per ammazzare la noia e in attesa che il mio dentista mi torchiasse incappo in questa rivista dove si parla di Isola delle Femmine della Calliope e delle possibili elargizioni in termini di alloggi a figli di ex amministratori, per essersi prestati come facilitatori delle pratiche edilizie. Mi sorge spontanea la domanda “ma sono gli stessi amministratori consiglieri sindaci assessori che da oltre 20 anni sono presenti nella pubblica amministrazione di Isola? Sono gli stessi amministratori sindaci assessori consiglieri che si stanno preparando alle prossime elezioni per “rinnovare” l’amministrazione? Mi chiedo perché i cittadini di Isola delle Femmine non trovano il coraggio di prenderli a calci.
Come dice Grillo?
Voi avete lanciate un appello, in ossequio alle leggi vigenti, impedire di candidarsi a chi vanta parentele con elementi mafiosi o chi è in odore di mafia. Impedire le candidature a tutte le persone che non riescono a dimostrare i loro improvvisi o ingiustificabili guadagni. Impedire di candidarsi a chi ha conflitto di interessi per la presenza di parenti o ditte che prestano la loro opera al Comune di Isola delle Femmine.
Già l’onorevole Di Pietro dell’Italia dei Valori dove milita l’onorevole Orlando oltre che l’ex sindaco di Isola Bologna, ha presentato una proposta di legge sulla materia di mafia elezioni e incandidabilità.
Un po’ di coerenza fa bene alla salute.
Bartolo Insalaco

Natale ha detto...

Da diversi mesi ormai (per non parlare di anni) che su Isola delle Femmine e Capaci piovono in maniera sempre più accentuate, esalazioni tossiche che sembrano nuove.
I cittadini in particolare i bambini le avvertono sotto forma di odori di bruciato ,combustioni di zolfo e di uova marce.
A tutto questo si aggiungono sottofondi chimici e aria pesantissima con sapori
metallici e, comunque, prolungati flussi grigiastri che a bassa quota
attraversano a seconda della direzione dei venti o verso Capaci o verso Palermo investendo comunque pienamente Isola delle Femmine .
Siamo in tanti ad accusare bruciori alle vie respiratorie , ai polmoni (
come se avessimo ingerito qualcosa di bollente depositatosi sotto allo
sterno, dentro di noi ), agli occhi.
Da informazioni in nostro possesso siamo venuti a conoscenza di esami effettuati dall’Arpa sulle polveri provenienti prevalentemente dalla Italcementi, sembra che i risultati degli esami comunicati ai Comuni di Isola e Capaci presentino la presenza di sostanze altamente cancerogeno come. Metalli pesanti,mercurio e cromo esavalente in quantità allarmanti.
Penso che i cittadini abbiano il diritto di conoscere di che morte morire.
Visto che i responsabili della salute pubblica la titano di fronte a questa situazione di allarme ambientale (quantomeno a livello di informazione ai cittadini) credo che i cittadini debbano prestare la massima attenzione ai bambini, tenerli il più possibile all'interno e prima di
uscire cercare di assicurarsi che non siano in corso esalazioni tossiche
intercettabili: quelle pressoché inodori sono sovrastate da tutto il resto.
Appena si avvertono esalazioni o disagi alla salute, convienesegnalare
immediatamente il tutto a i Vigili Urbani ai carabinieri e ai Sindaci dei comuni di Capaci e di Isola delle Femmine, avvertite i vostri medici.
Credo che la situazione attuale sia di massima allerta per tutti: è cambiato
qualcosa rispetto ai mesi passati, in peggio.
Natale

Remo ha detto...

Il Mese di dicembre del 2008 e i primi giorni di gennaio del 2009, grandi nuvole di fumo si sono sprigionate dalle canne fumarie dell'Italcementi, invadendo ed avvolgendo l’intero circostante abitato di Isola delle Femmine dirigendosi poi verso il centro del paese o verso Capaci oppure verso la riserva Marina di Capo Gallo (riserva sponsorizzata dalla Italcementi).
Grande preoccupazione ed allarme tra i molti residenti della zona investita dalle nuvole di fumo, con alcune persone abbiamo ritenuto opportuno informare del pericolo sia le stazioni della Polizia Municipale che l’istituto di controllo ARPA. Abbiamo riferito degli odori nauseanti provenienti dalla zona attorno al cementificio, le conseguenze di queste emissioni hanno provocato problemi di irritazione alle vie respiratorie. Il massimo delle risposte che siamo riusciti ad ottenere: “il fenomeno è dovuto alle condizioni atmosferiche, o come dicono dallo stabilimento un gioco di correnti d’aria che impediscono la dispersione dei fumi provenienti dalle canne fumarie e non solo.
Probabilmente è tutto vero quello che ci è stato risposto, delle correnti d’aria che impediscono il disperdersi dei fumi, ma bisogno tener conto che le analisi dell’arpa del 2006 ci dicono: “ …quei fumi sono altamente inquinanti…” e di questo ne sono ben coscienti e consapevoli i POLMONI dei cittadini.
Mi dico perché non si mettono delle centraline dove noi cittadini possiamo controllare la qualità dell’aria, un’altra proposta che mi sento di fare creare un comitato a cui i cittadini si possono rivolgere per affrontare seriamente la questione dell’inquinamento che tanto danno sta provocando alla nostra salute.
Remo

Dario ha detto...

Come cittadini da qualche mese abbiamo scoperto che dal 2005 il petcoke viene utilizzato come combustibile; non lo sapevamo, nessuno ce ne aveva dato informazione, ed ovviamente ci stiamo attivando affinchè venga sempre assicurata la perfetta funzionalità dei filtri per l'abbattimento degli inquinanti.
Ma, al di là della qualità dell'aria, sulla quale sono in corso verifiche e lo spazio del forum su cui discuterne sarebbe un altro...ci premeva il vostro aiuto nel comprendere una problematica di fondo:
E' possibile utilizzare un deposito, un'area di stoccaggio del PetCoke, senza alcun accorgimento tecnico che ne impedisca la diffusione delle polveri o la destinazione in falde o torrenti?
La domanda nasce dalla costatazione che attualmente la fabbrica utilizza un deposito per tale combustibile, fuori dall'area di fabbrica, intestato a terzi, in una ex cava circondata dal verde e da torrenti, nel quale il Petcoke è posto sulla nuda terra e privo di alcuna copertura.
In tal senso ci premeva capire a quale tipo di autorizzazioni (e se subordinato a specifiche cautele) locali, provinciali o regionali lo stoccaggio ed il deposito di PETCOKE è attualmente soggetto.
E' possibile avere schematicamente a quali norme deve attenersi chi gestisce il luogo e l'attività di deposito?
Certi dell'attenzione di tutti, attendiamo fiduciosi...
Per comprendere meglio la nostra condizione
Dario M.